Oggi in Consiglio Regionale abbiamo approvato un ordine del giorno di cui sono prima firmataria che chiede al Parlamento di intervenire immediatamente per porre fine alle storture della legge Fornero e alle penalizzazioni a carico dei più deboli o di chi presta un servizio alla società.
La legge Fornero infatti penalizza proprio chi ha dato un aiuto  essenziale per gli altri -la donazione del sangue – e chi è più in difficoltà, le famiglie dei disabili.
A parità di anni di contribuzione se la normativa non verra’ modificata chi avrà usufruito dei permessi per donare il sangue o di quelli ex legge 104/92 o andrà in pensione più tardi, rinunciando alla pensione anticipata, o con la relativa penalizzazione.
Oggi il Piemonte sta dando un segnale forte chiaro ed unanime al Governo che ci auguriamo voglia prendere subito gli opportuni provvedimenti magari già con la legge di stabilità a tutela di chi più merita di veder riconosciuti i contributi configurativi in quelle giornate di permesso dal lavoro per reali e gravi necessità o per mettersi al servizio della collettività .
A nulla serve infatti dire che si è al fianco dei più deboli se vengono penalizzati poi nel regime pensionistico, a nulla servono gli appelli alla donazione del sangue se poi arriva anche la beffa targata Fornero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*