Chi intende partecipare ad un bando per ottenere la casa popolare e ha reddito Isee pari a zero per redditi uguali a zero, non si vedrà più decurtare i tre punti ai quali avrebbe diritto perché la Regione darà la possibilità fin dalla presentazione della domanda di spiegare le modalità di  sostentamento proprie e del nucleo familiare.
Era questa infatti la nostra richiesta in un ordine del giorno approvato nella seduta del Consiglio regionale di oggi.
Una piccola vittoria che rappresenta però un grande aiuto per le fasce più deboli che così non saranno obbligate a far ricorso e quindi allungare ulteriormente i tempi di attesa per l’ottenimento della casa popolare.
Tal richiesta derivava dalle numerose denunce dei cittadini torinesi che nell’ultimo bando si erano visti tolti dei punti senza motivazione da parte del Comune di Torino e che, quindi, risultavano fortemente penalizzati.
Grazie alla proposta di Fratelli d’Italia, non vi saranno più disagi di questo tipo in futuro, ma ogni richiedente potrà da subito chiarire la propria posizione e non rischiare cosi di esser danneggiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*