Fino ad oggi non avevo trovato sul cammino primitivo neppure una chiesa aperta. Proprio di questo peraltro stamattina ragionavo con i pellegrini di Brescia. E’ un fatto assolutamente insolito per chi ha già percorso la via francese. A Grandas de Salime finalmente ho partecipato ad una messa. Non eravamo tanti. A me si aggiungevano cinque donne del posto, due pellegrine francesi, quattro ragazzi di Granada che percorrono la via in bici ed una coppia di coniugi spagnoli. Il parroco ha voluto benedire i pellegrini uno ad uno con le reliquie di san bisos ( se ho capito bene). E’ stato un momento molto solenne ed emozionante che ha ravvivato il senso di così tanta fatica. Ormai le gambe vanno che è una meraviglia. Sento il corpo trasformarsi, reagire al peso dello zaino e allo sforzo di tanti chilometri già percorsi. La testa a volte fa piccoli scherzi. Oggi per esempio gli ultimi 6km, complice il sole cocente, sono sembrati interminabili.
Per questo domattina inizierò a camminare molto prima dell’alba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*