<<Hanno poco da cantare vittoria Chiamparino ed il suo vice presidente Reschigna: il giudizio di parificazione sul bilancio regionale piemontese del 2016 è solo formalmente positivo, ma dalla Corte dei Conti questa mattina sono state sollevate tante importanti criticità. Il centrosinistra sta dimostrando assoluta inadeguatezza e zero coraggio politico per salvare il Piemonte da una crisi che è strutturale e rischia di abbattersi con effetti irreversibili negli anni a venire>> così Maurizio Marrone, Consigliere regionale FDI-AN del Piemonte, e Augusta Montaruli, Esecutivo Nazionale FDI-AN, commentano la relazione della sezione di controllo della CdC.
<<Stanziamenti inesistenti sui fondi di riserva per spese obbligatorie, per spese impreviste e per crediti di dubbia esigibilità, un Patrimonio netto per sette miliardi e mezzo ampiamente superiore allo Stato patrimoniale con debiti oltre due volte superiori all’attivo, mezzo milione di euro per consulenze esterne raddoppiate in un anno, controllo interno sulla regolarità amministrativa autoreferenziale e quindi inesistente … staremo col fiato sul collo della Giunta Chiamparino per verificare che tutte queste critiche della Corte dei Conti siano ascoltate e affrontate>>.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*